17 febbraio 2015 | I tribunali riscontrano gravi "carenze" nel rapporto della RTS alla base del caso Giroud

Il giornalista di RTS Yves Steiner ha fatto un pessimo lavoro. I nove membri dell'Autorità indipendente per i reclami radiotelevisivi (AIEP) sono unanimi nel riconoscere gli errori del suo servizio, trasmesso il 6 dicembre 2013, che ha scatenato il polverone mediatico contro Dominique Giroud. AIEP In primo luogo, Yves Steiner ha mosso false accuse sostenendo erroneamente che Dominique Giroud avesse commesso atti illegali. In secondo luogo, il giornalista ha deliberatamente "omesso informazioni a discarico". In terzo luogo, il servizio ha "orientato negativamente l'opinione pubblica" facendo riferimento a una condanna passata di Dominique Giroud, anche se questa non aveva "alcun legame con il tema principale del servizio". Quattro membri del AIEPA loro avviso, questo "non è accettabile" e ha dato "un'impressione generalmente negativa" di Dominique Giroud, rendendolo "un personaggio sgradevole". A loro avviso, "l'accumulo di questi errori costituisce una violazione della legge sul programma". In definitiva, ritengono che il RTS ha violato la legge impedendo agli spettatori "di formarsi liberamente un'opinione". Gli altri membri di AIEP ritengono che "le carenze riscontrate non hanno impedito al pubblico di formarsi liberamente un'opinione". La questione sarà risolta definitivamente dal Tribunale federale, al quale Dominique Giroud ha deciso di deferire il caso. I considerando di AIEP può essere scaricato qui sotto.

Décision de l’AIEP du 17 octobre 2014

Immagine di Dominique Giroud

Dominique Giroud

Sto affrontando una tempesta mediatica. Sono stato accusato ingiustamente di aver manomesso i miei vini per fare soldi. I giornalisti hanno esagerato e criticato senza sfumature. Così facendo, hanno infangato e forse rovinato per sempre la mia reputazione di enologo. Di fronte a queste accuse, ho deciso di pubblicare su questo sito la mia versione dei fatti.

Saranno i lettori a giudicare.

Condividi :

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Biscotti

Per migliorare la vostra esperienza sul mio sito, utilizziamo i cookie. Facendo clic sul pulsante sottostante, si acconsente all'uso di questi cookie in conformità con la nostra politica sulla privacy.